top of page

Gli erbari sono testi botanici che, oltre alla descrizione delle singole specie (i “semplici” dotati di proprietà medicinali), sovente sono corredati da illustrazioni, in certi casi anche di straordinario valore artistico. Non è facile stabilire una data di origine degli erbari. Si può ritenere che la loro creazione sia frutto di un’esigenza avvertita da medici e studiosi già nel mondo antico. È però con l’invenzione della stampa che gli erbari diventano meravigliosi oggetti d’arte e di cultura medica e botanica.
Erbari di Agnes Arber è un’opera che emerge da una profonda dimestichezza dell’autrice con i volumi stampati in un periodo cruciale per la storia delle conoscenze sul mondo naturale, che va dagli ultimi decenni del XV alla metà del XVII secolo, quando gli erboristi, lasciando il campo ai botanici, permisero alla scienza delle piante di caratterizzarsi progressivamente in senso moderno attraverso svariati tentativi di classificazione e incursioni nell’anatomia vegetale. Agli inizi del XVI secolo lo studio del mondo naturale si andava infatti trasformando in una disciplina concettuale e professionale e i botanici, insieme ad alcuni artisti, spesso dotati di grande talento, che li coadiuvavano nella raffigurazione delle piante, furono responsabili di un profondo rinnovamento culturale.

Erbari. Origine ed evoluzione 1470-1670 - Agnes Arber

€ 24,00Prezzo
  • Categoria: Saggistica verde

    Editore: Aboca

    ISBN: 9788898881635

    Lingua: Italiano

    Pp:  296

    Formato: Brossura, 16,7 cm x 24 cm

bottom of page