top of page

Nel cuore della penisola indocinese, senza alcuno sbocco sul mare, su una terra montagnosa e coperta di foreste che sui grandi altipiani si mutano in piantagioni di caffè e di tek, addolcita dal susseguirsi di rilievi ammantati di bruma mattutina e resi dolci al tramonto dai caldi toni di colore del sole calante, si estende l’antico regno del Milione di Elefanti. I confini sembrano delimitati dalle sue frontiere naturali: a nord, grandi massicci montagnosi lo separano da Cina e Myanmar; a est, la selvaggia e scoscesa Catena Annamitica segna lo spartiacque con il Vietnam; a ovest è il Mekong, Madre delle Acque, che percorre il paese per 1.865 chilometri e traccia la lunga linea di frontiera con la Thailandia; a sud la catena del Dangrek e le cascate di Don Khone segnano il confine con la Cambogia. Fino a pochi anni fa l’aeroporto di Vientiane era l’unica via di accesso in Laos. Oggi, al viaggiatore si pone solo l’imbarazzo della scelta. La guida descrive il paese in una serie di itinerari , con approfondimenti storico culturali, che svelano le bellezze e le caratteristiche del Laos, sicuramente il paese meno conosciuto tra gli stati del sud est asiatico.

Laos. L'antica Asia bagnata dalla Madre delle Acque - Claudio Bussolino

€ 27,00Prezzo
  • Categoria: Guide turistiche Mondo

    Editore: Polaris

    ISBN: 9788860590329

    Lingua: Italiano

    Pp: 336

    Formato: Brossura, 12,9 cm x 21,1 cm

bottom of page